cerca

Presidente Lincei: con G7 Accademie anno intenso e soddisfacente

Cerimonia chiusura alla presenza del capo dello Stato Mattarella

Roma, (askanews) - Con l'adunanza solenne svoltasi oggi a palazzo Corsini, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l'Accademia dei Lincei ha chiuso l'anno accademico 2016-2017, il 414esimo della sua lunga storia.

La cerimonia si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nel periodo, seguita dalla conferenza del socio Giuseppe Galasso dal titolo "La nazione europea".

Un anno particolarmente intenso per l'impegno profuso dai Lincei nel G7 delle Accademie che però ha dato grandi soddisfazioni, come sottolinea il presidente Quadrio Curzio:

"L'Anno accademico è stato particolarmente intenso perché con il G7 abbiamo dovuto lavorare pressoché nel continuo avendo scelto ed affrontato tre temi di grande complessità. Il tema della resilienza delle città d'arte agli eventi catastrofali, il tema delle malattie neurodegenerative e il tema di tecnoscienza e crescita economica. Tutto ciò però - ha rimarcato il presidente - ha portato a mio avviso a un risultato pienamente soddisfacente non solo perché i tre temi sono stati nelle loro declaratorie approvati all'unanimità, ma anche perché abbiamo avuto successivamente dei riscontri assai significativi come quello che ci è giunto dal Giappone, dimostrando uno specifico interessamento alle tre dichiarazioni del governo giapponese".

La cerimonia si è conclusa con la proclamazione dei vincitori di 27 premi assegnati dall'Accademia agli studiosi e ai ricercatori che si sono distinti nei campi delle discipline umanistiche e scientifiche e con l'annuncio dei Premi Feltrinelli che saranno consegnati a novembre, in occasione dell'apertura del nuovo anno accademico. Quest'anno il Premio Internazionale Antonio Feltrinelli è stato assegnato allo scrittore israeliano Abrahm B. Yehoshua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni