cerca

Lincei: "Su scia G7 auspico riunione network accademie nel 2018"

Presidente Quadrio Curzio su bilancio anno e prospettive

Roma, (askanews) - "L'Anno accademico è stato particolarmente intenso perché con il G7 abbiamo dovuto lavorare pressoché nel continuo avendo scelto ed affrontato tre temi di grande complessità. Il tema della resilienza delle città d'arte agli eventi catastrofali, il tema delle malattie neurodegenerative e il tema di tecno scienza e crescita economia". Così il presidente dell'Accademia dei Lincei Alberto Quadrio Curzio ad askanews a margine della cerimonia di chiusura dell'anno accademico 2016-2017 che ha visto la presenza a palazzo Corsini del capo dello Stato Sergio Mattarella. "Tutto ciò però - ha aggiunto Quadrio Curzio - ha portato a mio avviso a un risultato pienamente soddisfacente non solo perché i tre temi sono stati nelle loro declaratorie approvati all'unanimità, ma anche perché abbiamo avuto successivamente dei riscontri assai significativi come quello che ci è giunto dal Giappone, dimostrando uno specifico interessamento alle tre dichiarazioni del governo giapponese".

"Il prossimo anno accademico - ha anticipato il presidente dei Lincei - in parte proseguirà sulla strada dell'anno accademico corrente e io mi auguro che una delle iniziative sia quella di una riunione dei 7 network più importanti delle accademie, sono network internazionali che rappresentano 250 accademie al mondo".

"Si tratta - ha precisato - dei 7 network più importanti continentali, Africa, Americhe, Asia ed Europa e di due che sono ultranazionali, uno è mondiale e l'altro per tutti i Paesi emergenti dove si sta rilevando una crescita delle accademie nazionali di Paesi anche relativamente poveri che vogliono però entrare nel circuito delle relazioni accademiche internazionali. Quindi è una buona prospettiva. Un'altra prospettiva che ritengo cruciale - ha concluso Alberto Quadrio Curzio - è proseguire con i cosiddetti 'pareri pro veritate' su tematiche di rilevanza civile e istituzionale affrontati dal punto di vista scientifico. Il caso dei vaccini su cui noi abbiamo preso posizione quest'anno rappresenta per molti versi un prototipo di successo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni