cerca

Esplosione palazzina a Milano, Pellicanò condannato all'ergastolo

Il pubblicitario impassibile alla lettura della sentenza

Milano, (askanews) - Condannato all'ergastolo. Si è chiuso così il processo in abbreviato a carico di Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario che il 12 giugno del 2016 provocò l'esplosione di una palazzina in via Brioschi a Milano, in cui rimasero uccisi la sua compagna Micaela Masella e una coppia di fidanzati della provincia di Macerata, che abitava nell'appartamento accanto. Il gup di Milano, Chiara

Valori, ha disposto la condanna all'ergastolo per l'uomo imputato di strage e devastazione aggravata, senza riconoscergli lo stato di seminfermità mentale. Per Pellicanò, che ha assistito impassibile alla lettura del verdetto, il giudice ha disposto anche la decadenza della podestà genitoriale sulle due figlie di 7 e 11 anni rimaste gravemente ustionate durante l'esplosione e già affidate dal Tribunale dei Minorenni ai nonni materni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500