cerca

Macron ai leader islamici: lottare contro i predicatori di odio

Alla cena che interrompe il Ramadan: no alle chiusure identitarie

Parigi (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron, in occasione dell'Iftar, la cena che interrompe il digiuno del mese sacro di Ramadan, ha lanciato un appello ai leader della comunità islamica di Francia affinché facciano la loro parte nella lotta contro i predicatori dell'odio e del ripiego identitario.

"Abbiamo diverse battaglie comuni da portare avanti" ha detto Macron. "Il primo è quello contro il fanatismo e la sua diffusione. La lotta senza quartiere contro il terrorismo dell'Isis e l'ideologia totalitaria che lo sostiene ci deve condurre a combattere con determinazione quanti cercano di fare dei vostri luoghi di culto e della vostra tradizione centri di predicazione dell'odio e di appelli alla violenza".

Il presidente francese, dopo aver ringraziato i responsabili musulmani della condanna degli attentati che hanno fatto 239 morti in Francia dal gennaio 2015, ha messo anche in guardia contro i pericoli dell'introflessione e della chiusura identitarie.

"Bisogna essere molto vigilanti, ciascuno nel proprio ambito, contro tutto ciò che favorisce forme di ripiegamento identitario. Fondare la propria identità politica e sociale solo sulla fede religiosa significa, in fondo, ammettere che la propria fede è incompatibile con la Repubblica", ha concluso Macron.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni