cerca

Iraq, distrutta la moschea dove Baghdadi proclamò il califfato

Gli jihadisti accusano gli Usa che però smentiscono l'attacco

Mosul (askanews) - I jihadisti dell'Isis, il sedicente Stato islamico, hanno fatto saltare in aria la storica moschea Al-Nuri e il minareto di Al-Hadba a Mosul, in Iraq. Si tratta del luogo in cui Abu Bakr al Baghdadi proclamò la nascita del califfato il 29 giugno del 2014.

L'Isis avrebbe fatto saltare in aria il monumento, commettendo un nuovo crimine storico, per rallentare l'offensiva lanciata nella Città vecchia di Mosul, unica zona della città ancora in mano al califfato, lanciata dalle forze irachene domenica 18 giugno 2017.

Lo Stato islamico, dal canto suo, ha accusato dell'abbattimento l'aviazione americana che tuttavia ha smentito recenti attacchi aerei su Mosul.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni