cerca

May: residenti Ue in Gb non dovranno lasciare paese dopo Brexit

Merkel: un buon inizio, ma restano molte questioni da regolare

Roma, 23 giu. (askanews) - Gli europei in Gran Bretagna non dovranno lasciare il paese.

La premier britannica Theresa May ha svelato per la prima volta una parte del suo piano per la Brexit nel vertice con i suoi partner europei. "Esporremo il modo in cui i cittadini ue che vivono nel Regno Unito matengano i loro diritti nel Regno Unito", aveva anticipato May prima dell'inizio del Consiglio Europeo a Bruxelles.

"Theresa May ha chiaramente spiegato che i cittadini europei residenti nel Regno Unito da cinque anni possono mantenere tutti i loro diritti. E' un buon inizio, ma restano molte altre questioni", ha dichirato la premier tedesca Angela Merkel.

Non è detto infatti che questo sia sufficiente a soddisfare gli altri leader dell'Ue, i quali chiedono anche che i tre milioni di cittadini europei che si trovano in Gran Bretagna possano adire

la Corte di giustizia europea per le cause che li riguardino, idea questa che viene respinta dall'inquilina del 10 di Downing Street.

Merkel, prima del summit, era comunque stata chiara. "Per me costruire un futuro per i 27 membri è prioritario rispetto alla questione dei negoziati con la Gran Bretagna sulla sua uscita", ha prevenuto la cancelliera, prima ancora di ascoltare le proposte della collega britannica.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni