cerca

Pakistan, esplode autocisterna: rogo in autostrada, 150 morti

A provocare l'incidente l'esplosione di uno pneumatico

Bahawalpur, Pakistan (askanews) - Strage della strada in Pakistan. Diventa sempre più grave il bilancio dell'esplosione di un'autocisterna. Secondo funzionari locali, interpellati dalla Bbc, i morti sarebbero almeno 150. Un portavoce dei servizi di soccorso ha dichiarato che il rogo sarebbe stato provocato da un passante che stava fumando una sigaretta. E così l'incidente che appariva limitato si è trasformato in una micidiale esplosione.

La catastrofe si è verificata 500 km a sud di Lahore, nel Pakistan nord-orientale, quando un'autocisterna che trasportava 40mila litri di carburante dal porto di Karachi si è rovesciata sull'autostrada dopo lo scoppio di un pneumatico. La polizia stradale arrivata immediatamente sul posto ha tentato invano di sgomberare la gente accorsa per approfittare dell'incidente e che tentava di appropriarsi del carburante con secchi e altri contenitori di fortuna. Dieci minuti dopo il camion cisterna è esploso in un'enorme fiammata che ha inghiottito coloro che stavano recuerando il carburante. Il fuoco si è poi diffuso su tutta l'autostrada dove numerose persone erano bloccate a causa della coda che si era creata per l'incidente. Più di 100 auto sono andate a fuoco.

La tragedia è accaduta in un giorno di festa, l'inizio dell'Eid al Fitr, che segna la fine del mese islamico del digiuno del Ramadan, nel bel mezzo cioè di grandi spostamenti di persone dirette verso grandi riunioni di famiglia. Il ministero della Sanità della provincia ha evocato la possibilità che il bilancio diventi ancor più pesante, dato che molti dei feriti versano in gravi condizioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500