cerca

Germania, Merkel apre al voto di coscienza sulle nozze gay

Finora la cancelliera si era detta contraria

Berlino, (askanews) - Soprendente apertura di Angela Merkel sui matrimoni gay: nel corso di un'intervista organizzata dalla rivista femminile Brigitte a Berlino, la cancelliera tedesca, che in passato ha espresso ripetutamente la sua contrarietà alle nozze tra persone dello stesso sesso, ha detto per la prima che i suoi deputati possono votare secondo coscienza sul tema e non in base alle linee del partito cristiano-democratico.

La Germania ha introdotto le unioni civili per le coppie gay e lesbiche nel 2001, ma non hanno il diritto di sposarsi.

"Per quelli che sono legati alla Chiesa, questo gioca sicuramente un ruolo. E' per questo che auguro di orientare la discussione in una direzione che sia più una decisione di coscienza che un voler imporre qualunque cosa. Mi auguro che malgrado la campagna elettorale, questa discussione sia condatta nel massimo rispetto".

Si tratta di un forte cambio di linea per Merkel, che nel 2013 si è detta contraria ai matrimoni omosessuali per "il benessere dei figli". Il partito cristiano democratico di Merkel (Cdu) finora si è opposto alle nozze gay per non alienarsi la base più conservatrice e per evitare il conflitto con l'alleata Unione cristiano-sociale bavarese (Csu), decisa sostenitrice della famiglia tradizionale. La Cdu e la Csu presenteranno a breve il loro programma in vista delle elezioni legislative del 24 settembre.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni