cerca

Hong Kong, arrestato l'attivista pro-democrazia Joshua Wong

Cresce la tensione per la visita di Xi Jinping

Hong Kong, (askanews) - Cresce la tensione a Hong Kong in attesa della visita di Xi Jinping, programmata a partire da giovedì 29 giugno, per tre giorni. Il leader del movimento studentesco per la democrazia, Joshua Wong, è stato arrestato dopo una protesta plateale contro Pechino. Wong era tra i circa 20 manifestanti che hanno tenuto un sit-in di tre ore intorno alla scultura dell'orchidea dorata, simbolo di Hong Kong dal ritorno della città alla Cina nel 1997, e che sono stati caricati sui cellulari della polizia.

La visita di Xi, per segnare i 20 anni dalla restituzione della città alla Cina da parte della Gran Bretagna, arriva in un momento nel quale la pressione di Pechino sulle istituzioni della città semi-autonoma sono particolarmente forti.

"Il carattere unico di Hong Kong, la mia città, e il suo statuto sono in pericolo - aveva spiegato Joshua Wong in un'intervista prima della manifestazione - la democrazie e l'autonomia sono i principi più importanti da difendere. Noi vogliamo che la gente possa scegliere il futuro di questa città attraverso un referendum".

Hong Kong dovrebbe essere governata in base al principio "un paese, due sistemi". Tuttavia ci sono preoccupazioni e crescenti interferenze a ogni livello, dalla politica dell'istruzione ai media.

I dimostranti hanno scandito slogan come "Lunga vita al

Movimento degli ombrelli!" e "Io sono di Hong Kong!" Il Movimento degli ombrelli è il nome dato alle manifestazioni del 2014 che chiedevano riforme democratiche. Wong era tra gli

studenti che guidavano quel movimento prevalentemente giovanile. Ma ora il movimento è più maturo e sicuramente si farà sentire all'arrivo di Xi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500