cerca

Calca in Piazza San Carlo a Torino: Appendino indagata

Le opposizioni: si dimetta

Torino (askanews) - Importante novità nell'inchiesta per la calca di piazza San Carlo a Torino. Sono infatti saliti a tre gli indagati per quanto accaduto la serata del 3 giugno alla finale di Champions League e tra loro c'è la sindaca Chiara Appendino.

Il primo cittadino in numerose denunce presentate dai feriti che stavano assistendo alla partita Juventus Real Madrid è indicata come responsabile della mancanza di sicurezza nella gestione dell'evento, che si è concluso con la morte di una donna e il ferimento di un numero impressionante di tifosi, 1.526, quasi tutti feriti nel fuggi fuggi dai cocci di bottiglia che ricoprivano la piazza torinese, a causa della mancanza di una ordinanza anti-vetro.

Nessuna conferma del provvedimento è però arrivata dalla Procura e del Comune di Torino. Secondo fonti di stampa la sindaca è stata iscritta sul registro degli indagati per lesioni come atto d'ufficio. Non sarebbe dunque un'iniziativa degli inquirenti, frutto di un'analisi del ruolo e delle responsabilità dell'amministratrice della città.

Sulle indiscrezioni riportate dai media, sono intanto insorte le opposizioni che chiedono le dimissioni della Sindaca. Secondo un sondaggio di Ipr per Repubblica Torino il 45 per cento dei cittadini considera Chiara Appendino responsabile di quanto accaduto mentre il 47% parla di tragica fatalità e assolve la sindaca.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni