cerca

Nastri d'argento, miglior film "La tenerezza" di Gianni Amelio

5 premi a "Indivisibili", migliori attori Carpentieri e Trinca

Roma, (askanews) - E' "La tenerezza" di Gianni Amelio il vincitore del Nastro d'argento di quest'anno per il miglior film. Ambientato a Napoli e interpretato da Micaela Ramazzotti, Elio Germano e Renato Carpentieri, il film di Amelio ha ricevuto anche il premio per il miglior attore protagonista, a Carpentieri, per la regia e la fotografia.

Nella serata di premiazione dei Nastri, assegnati ogni anno dai giornalisti cinematografici, è stato però "Indivisibili" di Edoardo De Angelis a ricevere il maggior numero di riconoscimenti: per il soggetto, il miglior produttore, i costumi, la migliore colonna sonora e la migliore canzone originale di Enzo Avitabile. Ficarra e Picone, con "L'ora legale" hanno vinto il premio per la migliore commedia dell'anno e ad Andrea De Sica, per "I figli della notte", è stato attribuito il Nastro per miglior esordiente.

Per quanto riguarda gli attori, dopo il successo a Cannes, Jasmine Trinca ha vinto anche il Nastro d'argento come miglior attrice protagonista per il ruolo interpretato in "Fortunata" di Sergio Castellitto, film che ha ottenuto in tutto tre Nastri.

Due premi ciascuno sono andati a "Fai bei sogni" di Marco Bellocchio, "L'ora legale" di Ficarra e Picone e "Sicilian ghost story" di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Alessandro Borghi ha ottenuto il Nastro come miglior attore non protagonista, e per i ruoli femminili come non protagoniste hanno vinto ex aequo Sabrina Ferilli e Carla Signoris. Monica Bellucci ha ritirato il Nastro d'Argento europeo per "On the milky road-Sulla via lattea" di Emir Kusturica.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni