cerca

L'attacco simulato di Usa e Sudcorea in risposta a Pyongyang

Reazione al lancio di un missile intercontinentale nordocoreano

Milano (askanews) - L'ultima esercitazione militare congiunta fra Stati Uniti e Corea del Sud si è trasformata in un avvertimento per Pyongyang, dopo l'ultima provocazione: il lancio del suo primo missile balistico intercontinentale il 4 luglio, "un regalo agli americani per l'indipendenza", avrebbe detto Kim Jong-un, secondo la stampa nordcoreana.

A poche ore di distanza Stati Uniti e Sudcorea hanno dato il via ad un attacco simulato contro la Nordcorea, lanciando a loro volta dei missili balistici per chiarire che la misura è colma e sono pronti a rispondere. Trump si è detto disposto anche ad azioni unilaterali.

"Il missile nucleare della Nordcorea coinvolge la nostra sopravvivenza - ha detto il premier sudcoreano Moon Jae-in - della nostra nazione, degli alleati, non tollereremo queste minacce dalla Nordcorea. Avremo un ruolo di primo piano per usare tutti i possibili metodi, anche sanzioni e colloqui, per denuclearizzarla completamente".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni