cerca

Tripoli, trovati i corpi senza vita di 53 migranti morti annegati

Al via in Estonia il vertice di Tallin sull'emergenza migranti

Tripoli (askanews)- I corpi in avanzato stato di decomposizione di 53 migranti morti annegati nel tentativo di raggiungere l'Europa, sono stati ritrovati sulla costa libica, nella parte orientale della capitale Tripoli. La maggior parte dei cadaveri era incastrata tra le rocce nella località di Tajura.

Nel frattempo a Tallinn in Estonia, si prepara il vertice informale dei ministri degli Interni dell'Unione europea, per dare delle risposte concrete alla crisi migratoria e all'emergenza sbarchi.

Dovrebbe essere avallato politicamente il "Piano d'azione" che la Commissione europea ha presentato il 4 luglio a Strasburgo. L'Italia, che è stata praticamente lasciata sola ad affrontare l'emergenza, chiede agli Stati membri dell'Unione, divisi e incapaci di una solidarietà vera, una condivisione degli oneri per affrontare il fenomeno e ridurre i flussi con iniziative come il training e il rafforzamento della guardia costiera libica, gli accordi di cooperazione e di riammissione con i Paesi di origine e di transito, gli incentivi a Tunisia e Libia per convincerli a creare delle proprie zone di ricerca e soccorso in mare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500