cerca

Agnelli (Confimi): bene la soluzione delle crisi bancarie

L'accesso al credito sarà più difficile con regole Basilea

Roma, (Askanews) - Dopo la soluzione delle crisi bancarie sulle due venete e Mps bisogna domandarsi se il sistema bancario è nelle condizioni di tornare a erogare credito alle piccole e medie imprese. E' quanto afferma in una intervista ad askanews, il presidente di Confimi Industria, Paolo Agnelli, il quale rinnova l'allarme sulle conseguenze delle regole europee e in particolare di Basilea 3 che introduce severe analisi quantitative e qualitative sulle imprese.

Tuttavia lo stesso meccanismo di Basilea 3 consentirebbe alle banche attravrso l'opzione chiamata overdrive di concedere credito alle imprese. "Purtroppo - afferma Agnelli - negli ultimi anni le banche ha ridotto il personale mandando a casa le persone con i capelli grigi e sostituendole in parte con giovani che sanno tutto di computer ma conoscono poco le imprese".

Negli ultimi anni sono stati progressivamente introdotti strumenti finanziari disegnati per le piccole e medie imprese come i mini bond e più recentemente i piani individuali di risparmio. Per il presidente di Confimi Industria, tali forme di finanziamento, non si stanno rilevando efficaci. "Intanto si tratta di risorse di modesta entità - rileva Agnelli - e poi passano attraverso il mondo bancario e si torna al problema iniziale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni