cerca

Amburgo, iniziate le discussioni del G20, fuori le proteste

Attesi 100.000 manifestanti, 20.000 poliziotti dispiegati

Roma, (askanews) - Il centro di Amburgo è sotto assedio per l'apertura del G20. I leader dei 20 paesi più industrializzati al mondo hanno avviato le loro discussioni, mentre fuori migliaia di manifestanti protestano contro il vertice.

Numerose le auto incendiate, alcune delle quali della polizia, una nuvola di fumo nero ha ricoperto questa mattina una zona centrale della città anseatica, nel quartiere di Altona. Secondo le autorità sono attesi fino a 100.000 manifestanti.

Nelle immagini la sala riunioni: la cancelliera tedesca Angela Merkel in giacca rossa, il presidente russo Vladimir Putin, Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo e Jean Claude Juncker, presidente della Commissione europea. Presente anche il presidente cinese Xi Jinping, il premier giapponese Shinzo Abe, il premier spagnolo Mariano Rajoy e il presidente americano Donald Trump.

Circa 20.000 poliziotti sono arrivati da tutta la Germania e sono stati dispiegati in città in occasione del summit.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500