cerca

Londra riapre il caso Charlie, il commento del Bambin Gesù

Video messaggio della presidente Enoc: grazie ai ricercatori

Roma, 7 lug. (askanews) - Dopo che il Great Ormond Street Hospital for Children di Londra ha annunciato che esaminerà le nuove prove ricevute nelle ultime 24 ore sulla possibilità di un trattamento per Charlie Gard, il bimbo britannico di undici mesi nato con una malattia genetica incurabile, d'accordo con i genitori del piccolo, la presidente del Bambin Gesù Mariella Enoc, ha inviato un messaggio di ringraziamento da Bangui, in Repubblica Centroafricana:

"Mi è giunta la notizia che i ricercatori hanno messo a disposizione il loro trattamento per il GOSH (Great Ormond Street Hospital, ndr) di Londra, il quale pensa di poterlo verificare. Io ringrazio molto tutte le persone che fanno ricerca perché noi non sappiamo quanto è la loro fatica e quanta la loro soddisfazione, che non è mai economica e solo questa di collaborare a salvare delle vite. Sono molto contenta per la mamma e il papà di Charlie che ha una piccola speranza e per l'opportunità che a questo bambino viene data. Noi non sappiamo i risultati, ma sappiamo solo che dobbiamo credere nella scienza e continuare a dare la possibilità di andare avanti".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500