cerca

Incendi, presunto piromane arrestato per il rogo di Castel Fusano

Virginia Raggi: situazione grave, Regione e governo ci aiutino

Castel Fusano (askanews) - L'Italia continua a bruciare e, assieme alle fiamme dei roghi che stanno devastando la penisola, divampano anche quelle delle polemiche per la gestione dell'emergenza da parte delle autorità preposte, Regioni in primis. Ancora incendi in Campania: il Comune di Capaccio-Paestum chiederà lo stato di calamità naturale. A Giugliano, nel Napoletano un uomo è morto cadendo dal tetto del suo capannone nel tentativo di proteggerlo dalle fiamme.

Ma in queste ore a tenere banco è soprattutto l'incendio che ha colpito la pineta di Castel Fusano, a Roma, tra le vie villa di Plinio e Cristoforo Colombo. I Carabinieri Forestali hanno fermato un idraulico 22enne, originario di Busto Arsizio, sorpreso proprio nell area d'origine del rogo mentre,cercava di dar fuoco ad alcuni fazzoletti di carta. Il giovane, indiziato per tentato incendio boschivo, è stato arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli. Altri tre arresti di presunti piromani ci sono stati nel Cilento, nel Leccese e a Sciacca.

In un video postato sul suo profilo Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi ha chiesto aiuto a Regione e governo.

"La situazione è veramente grave - ha detto - ha necessità di essere presa in carico da tutti. Sicuramente il comune c'è, e serve il supporto e l'aiuto della regione e del governo. Il municipio non può essere lasciato solo, Roma non può essere lasciata sola di fronte a questo disastro ambientale. Ringraziamo tutte le persone che si stanno prodigando senza sosta per spegnere l'incendio, sono sul posto Canadair ed elicotteri, ci sono tantissimo focolai e una vasta zona ancora accesa".

In tutto su Castel Fusano sono intercenuti 7 mezzi aerei, tra cui 5 elicotteri e 2 aerei Canadair.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500