cerca

Spazio, la bandiera italiana sventola di nuovo su Baikonur

Il 28 luglio il lancio di Paolo Nespoli per la missione Asi Vita

Baikonur (askanews) - La bandiera italiana sventola di nuovo nel cielo di Baikonur, in Kazakhstan. Tre anni dopo la missione Futura dell'astronauta Esa e pilota dell'Aeronautica militare, Samantha Cristoforetti, l'Italia torna protagonista di una nuova missione sulla Stazione spaziale internazionale con Paolo Nespoli.

L'astronauta italiano dell'Esa e ufficiale paracadutista della riserva dell'Esercito, a 60 anni, partirà per la base orbitante il 28 luglio 2017 a bordo della navetta Sojuz Ms-05. Il lancio è previsto per le 17.41 ora italiana, a bordo con lui ci saranno il comandante russo Sergei Ryazansky e l'americano della Nasa, Randy Bresnik.

La nuova missione di Nespoli, la sua terza in totale, si chiama Vita, acronimo che sta per Vitality, Innovation, Technology e Ability ed è la terza missione di lunga durata per l'Agenzia spaziale italiana delle 6 messe a disposizione dell'Italia dalla Nasa. Prevede 13 esperimenti scientifici totalmente "made in Italy", molti dei quali sulla fisiologia umana in microgravità; esperimenti che si aggiungono ai circa 200 che normalmente vedono impegnati tutti gli astronauti e i cosmonauti a bordo dell'Iss.

Le giornate che precedono il lancio sono frenetiche e dense di attività per i tre astronauti dell'Expedition 52/53, raggiunti in Kazakhstan anche dalle mogli. Da una parte si ripassano le procedure e si controllano gli equipaggiamenti, prendendo confidenza anche con l'abitacolo reale della Sojuz, dall'altro ci sono tutta una serie di tradizioni da rispettare come, appunto, l'alzabandiera, piantare un alberello, il saluto alla casetta in cui dormì Yuri Gagarin prima del suo storico volo nello Spazio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni