cerca

Giappone, un Robot sottomarino dentro al reattore di Fukushima

Il drone raccoglie dati importanti sullo stato della situazione

Fukushima (askanews) - Un viaggio dentro il cuore radioattivo del terzo reattore a Fukushima. Un piccolo robot sottomarino teleguidato è riuscito, tra mille difficoltà, a entrare dentro al reattore della centrale nucleare giapponese, esplosa in seguito al terremoto e conseguente tsunami del 2011.

Il piccolo robot è riuscito a catturare delle immagini importanti per i ricercatori, ma i dati sulla quantità di combustibile radiottivo esistente al suo interno restano ancora ignoti.

Per smantellare la famigerata centrale di Fukushima tutto il combustibile nucleare, rimasto al suo interno, deve essere rimosso. Questo processo, si annuncia assai complesso e potrebbe richiedere altri 40 anni basti pensare che a causa dell'elevata radioattività, le ultime sonde inviate all'interno sono andate distrutte in poche ore.

Questo drone sottomarino è lungo 30 centimetri e largo 13, è dotato di luci, si muove grazie alle eliche di coda e raccoglie dati utilizzando due telecamere e un dosimetro delle radiazioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni