cerca

Benvegnù parla di H3+: "Vorrei trasformarmi in un acero"

Concerto a Roma, cantautore al Fatto: nessun paradosso con Motta

Roma, (askanews) - Chitarrista, cantante e fondatore degli Scisma, uno dei gruppi pop-rock più significativi degli anni Novanta, Paolo Benvegnù ha presentato a Villa Ada a Roma il nuovo album "H3+", dedicato allo spazio interstellare, uscito a marzo per l'etichetta Woodworm Label (distr. Audioglobe). Prima del concerto ci ha raccontato:

"L'idea, la piccola intuizione che c'è dietro a questo disco è questo: ma se un uomo volesse trasformarsi in materia, allora molto verosimilmente si potrebbe trasformare in una molecola di H3+, però mantenendo il proprio sentimento umano - ha spiegato - Dietro a questa intuizione perciò c'è la trasformazione, una grande volontà di trasformazione, e se io mi potessi trasformare in qualcosa, io in tutta sincerità mi vorrei trasformare in un vegetale, non so per quale motivo, ma penso che ricadere sulla terra e diventare un vegetale deve essere molto bello".

La prima track dell'album è dedicata all'esploratore Victor Neuer, un esploratore, come lo stesso Benvegnù:

"La partenza di questo disco è dedicata all'esplorazione da un lato e al tentativo di scomodare dei numi tutelari, delle muse, che possano guidare il cammino, un po' come nei poeti omerici, ad esempio".

H3+ conclude la trilogia iniziata con Herman e Earth hotel, per Benvegnù un viaggio nell'anima, durante il quale ha trovato...

"Ho trovato soprattutto un conforto per quanto riguarda il mio senso dell'esistenza".

Il giorno del concerto a Roma il Fatto quotidiano ha definito "paradossale" che Benvegnù "aprisse" il concerto di Motta. La replica del cantautore milanese:

"E' un errore, io sono un ricercatore, che fa ricerche inutili, Francesco fa ricerca su qualcosa che è diventato immediatamente utile - Non vedo nulla di paradossale nel fatto che io apra un concerto di Francesco, perchè né lui né io siamo due seduttori. Il concerto mio e dei Benvegnù e di Francesco Motta hanno una linea diversa, affrontano temi diversi, però con una specificità rispetto alla comunicazione del sentimento, mi sembra molto bello questo".

Dopo Villa Ada Roma Incontra il Mondo, Benvegnù si esibirà il 27 luglio ad Ancona (Molecole Festival), il primo agosto a Castagno di Piteccio (Pt, L'importanza di essere piccoli) e il 25 agosto a Brescia (Festa di Radio Onda d'Urto). A Novembre inizierà un tour teatrale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500