cerca

Pakistan, Corte Suprema chiede la destituzione del premier Sharif

Terremoto politico per le accuse di corruzione

Islamabad (askanews) - Nuovo terremoto politico in Pakistan, la Corte Suprema del Islamabad ha chiesto la destituzione del primo ministro Nawaz Sharif per le accuse di corruzione nell'ambito dell'inchiesta internazionale sui Panama Papers, una decisione che costringe il premier a lasciare il suo incarico.

Sharif "è squalificato come membro del Parlamento quindi ha cessato di occupare il ruolo di primo ministro", ha dichiarato la Corte in un verdetto atteso dopo le accuse sull'utilizzo di fondi neri da parte della famiglia del premier pachistano.

La Corte suprema ha chiesto anche all'anti-corruzione di aprire un'ulteriore indagine sulle accuse contro Sharif, che derivano dall'indagine sui Panama Papers.

Nessun premier pachistano ha concluso la legislatura di cinque anni. La maggior parte ha dovuto interrompere il mandato per l'intervento dei militari o per interferenze della Corte Suprema, o ancora perché estromessi dal loro stesso partito o infine perché assassinati.

E' la seconda volta nei 70 anni di storia del Pakistan che la Corte Suprema ha "squalificato" un premier in carica. Nel 2012 l'allora primo ministro Gilani era stato costretto a lasciare il ruolo per essersi opposto alla riapertura di un caso di corruzione contro il presidente Zardari.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni