cerca

Thailandia, ex premier Yingluck non va in tribunale per sentenza

Numerosi sostenitori davanti al Tribunale in suo favore

Roma, (askanews) - Numerosi sostenitori dell'ex premier thailandese Yingluck Shinawatra si sono dati appuntamento davanti al tribunale di Bangkok. Ma la donna non si è presentata in aula per il verdetto che la riguarda nel processo per negligenza, costringendo la Corte suprema a emettere un mandato d'arresto perché si teme la fuga.

"Il suo avvocato ha detto che è malata e ha chiesto di rimandare la sentenza", ha detto il giudice, riprogrammando per il 27 settembre la sentenza. Inoltre, il magistrato ha "deciso di emettere un mandato di arresto".

"Voglio dire alla premier di essere forte e tolleranza, come dice sempre lei. E di continuare a combattere", dice questa donna.

"Sostengo la premier Yingluck perché la sua politica è buona per la gente, soprattutto la base. Ora la mia speranza e nelle mani del Tribunale, che deve dimostrare che la giustizia esiste".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500