cerca

Golf, al Monte Bianco prosegue marcia Ryder Cup verso Roma 2022

Montali: ora serve vero lavoro di squadra

Courmayer, (askanews) - Courmayer - Dalla Valle dei Templi di Agrigento al Monte Bianco. Il secondo appuntamento con la "Road to Rome 2022", la marcia di avvicinamento alla Ryder Cup, la più importante manifestazione golfistica, di scena fra cinque anni sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club della capitale, ha fatto tappa a 3.500 metri a Punta Helbronner con dei tee shot che hanno unito simbolicamente da Nord a Sud il Paese intero in questo importante progetto golfistico.

Nel corso della conferenza stampa che ha preceduto l esibizione, Gian Paolo Montali, direttore generale del Progetto Ryder Cup 2022 e direttore tecnico delle squadre nazionali Fig, ha ricordato come "Tra i nostri obiettivi c è anche quello della valorizzazione del turismo golfistico, che è anche uno dei motivi per i quali il governo ci ha dato un sostegno economico importantissimo perché nel progetto Ryder Cup che durerà fino al 2027 riusciremo a portare in Italia un vantaggio economico superiore al miliardo di euro". Gian Paolo Montali:

"La cosa molto importante è che essendo un progetto del paese intero è molto difficile dal punto di vista burocratico piuttosto che sportivo ed operativo, perché logicamente per un anno abbiamo dovuto lavorare per recuperare la parte economica e le garanzie per potere fare questo. Per quanto riguarda la parte sportiva e operativa i lavori sul campo di gare inizieranno presto, non abbiamo particolare difficoltà sono cinque anni, qualcuno pensa che sarà un periodo molto lungo ma in realtà è breve. Lavorermo tanto, sono stato un allenatore, un coach, un manager, un dirigente, un amministratore delegato, so l importanza che ha il gioco di squadra e per fare questo dobbiamo far sì che tutte le componenti che ruotano attorno al mondo del golf ci aiutino per raggiungere questo obiettivo".

Per Montali, sono sue parole, il sogno è dunque quello di salire su un taxi di Roma con il tassista che lo riconosce non perché è stato anche il direttore generale della Roma ma perchè è il responsabile del progetto Ryder Cup.

Da parte sua, Luigi Valerio Sant'Andrea, capo Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ricordato:

"Il ministro per lo Sport, Luca Lotti e il governo tutto ha creduto in questo progetto di undici anni che porterà nel 2022 la grande manifestazione sportiva della Ryder Cup a Roma e ha creduto a tal punto di sostenere in continuità con il governo precedente con la finanziaria del 2016 con un contributo di 60 milioni di euro per la copertura del progetto generale e con il decreto legge 50 del 2017 la garanzia per ulteriori 97 milioni sul piano industriale presentato dalla Federazione italiana golf per questo grande progetto che durerà fino al 2027".

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Richard Hills, Ryder Cup Director; Pierluigi Marquis, Presidente della Regione autonoma Valle d Aosta; Claudio Restano, Assessore al Turismo, Sport, Commercio e Trasporti; Carlo Norbiato, Consigliere segretario dell'Assemblea valdostana. Presente in sala come ospite d onore, il trofeo in oro della Ryder Cup, giunto appositamente dall'Inghilterra.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500