cerca

Putin: l'isteria sul Nordcorea può portare a catastrofe nucleare

"Le conseguenze potrebbero causare un gran numero di vittime"

Xiamen, Cina (askanews) - "L'isteria militare intorno alla Corea del Nord può portare a una catastrofe planetaria". Sono le parole pronunciate dal presidente russo, Vladimir Putin, a Xiamen, in Cina, nel suo discorso al vertice Brics che raggruppa i Paesi delle 5 maggiori economie emergenti: Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.

Putin ha, inoltre, aggiunto che le conseguenze di una crisi potrebbero fa arrivare a un conflitto con "perdite massicce", sottolineando che Pyongyang non abbandonerà facilmente il proprio programma nucleare se non si sentirà sicura.

"Il ricorso a qualunque tipo di sanzioni - ha sentenziato Putin - in questo caso è inutile e sarà inefficace".

Il presidente russo, infine, ha toccato anche l'argomento della crisi diplomatica nata con gli Stati Uniti in seguito al cosiddetto Russiagate, su presunte interferenze russe nelle ultime elezioni americane che hanno portato Donald Trump alla Casa Bianca.

"Per raggiungere la piena parità con gli Stati Uniti - ha detto - bisognerebbe espellere altri diplomatici statunitensi dalla Russia. Ci riserviamo il diritto di prendere una decisione su quanti diplomatici americani ci devono essere a Mosca, ma non lo faremo per il momento".

Mosca aveva precedentemente ordinato agli Stati Uniti di ridurre la sua presenza diplomatica a 455 persone entro il primo settembre, lo stesso numero che la Russia ha negli Stati Uniti. Sabato 2 settembre la Russia è stata costretta dalla Casa Bianca a lasciare i consolati di New York e Washington.

Il Cremlino ha chiesto che gli Stati Uniti ripensino le sedi diplomatiche a Mosca, insistendo sul fatto che Washington ha la responsabilità esclusiva per il peggioramento dei rapporti, dopo l'"atto ostile".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500