cerca

Rozza: contro nuovo capo dei vigili di Milano polemica elettorale

"Tranne Barbato, tutti comandanti venivano da altre esperienze"

Milano (askanews) - "Capisco che i miei colleghi in Regione Lombardia sono in campagna elettorale e che ogni cosa che succede diventa oggetto di polemica ma per il riconoscimento che ha la polizia locale e la possibilità di lavorare insieme con le altre forze dell'ordine, il nuovo comandante ci darà un'esperienza in più e la polizia locale darà un'esperienza in più a lui. Io credo che questo mischiarsi aiuta a migliorare la qualità di tutti". E' quanto ha dichiarato l'assessora alla Sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza, rispondendo alle critiche epresse in una nota dalla sua omologa in Regione Lombardia, Simona Bordonali, che aveva affermato che la nomina di un poliziotto (Marco Ciacci) a comandante della polizia locale di Milano "è uno schiaffo del sindaco Sala a tutto il mondo della polizia locale".

A margine della presentazione alla stampa del neo capo dei ghisa, Rozza ha concluso affermando "ricordo alla Bordonali che l'unico comandante che proveniva dalla polizia locale era Antonio Barbato e che tutti i comandanti nominati dalle Giunte di centrodestra venivano da altre esperienze, e spesso nemmeno delle forze dell'ordine".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500