cerca

Smantellata cellula jihadista in Spagna e Marocco: 6 arresti

5 marocchini e uno spagnolo, preparavano attentati su vasta scala

Roma, (askanews) - In un'operazione congiunta le polizie spagnola e marocchina hanno arrestato sei jihadisti che stavano preparando "degli attentati su vasta scala", come ha reso noto il ministero degli Interni di Madrid.

Cinque jihadisti - di nazionalità marocchina - sono stati arrestati nella località di Nador, nel nordest del Paese, mentre il sesto (uno spagnolo di origine marocchina) è stato fermato nell'enclave spagnola di Melilla.

Secondo la sicurezza marocchina, la cellula "pianificava degli attentati su vasta scala in Marocco e in Spagna, mantenendo delle riunioni notturne nelle quali venivano simulati degli omicidi per decapitazione".

A guidare la cellula sarebbe stato l'uomo arrestato a Melilla, un 39enne che "approfittava del suo posto di lavoro in un centro di accoglienza per minori per radicalizzare e reclutare dei giovani che si trovavano in una situazione di particolare vulnerabilità".

Gli arresti sono stati resi noti tre settimane dopo gli attentati di Barcellona e Cambrils, costati la vita a 16 persone e condotti da dei giovani marocchini cresciuti in Spagna, componenti di una cellula reclutata da un imam anch'egli di nazionalità marocchina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500