cerca

Nordcorea, festa a Pyongyang per il successo del test nucleare

Donald Trump: l'azione militare non è la nostra prima scelta

Pyongyang (askanews) - Grande festa in Corea del Nord per il risultato del test nucleare: fuochi d'artificio, danze, fiori e decine di migliaia di persone che si sono radunate per una gigantesca cerimonia nella piazza centrale della capitale Pyongyang: tutti hanno applaudito il convoglio di autobus che trasportava gli scienziati.

"Nessuno può fermare la nostra marcia verso il futuro", si leggeva sugli striscioni. "Presentiamo il più grande omaggio al camerata Kim Jong-Un, leader supremo, che ha consentito al popolo coreano il più grande successo della sua storia".

"Vedremo cosa succederà - ha commentato intanto da Washington il presidente americano Donald Trump - ma l'azione militare contro la Corea del Nord non è la prima scelta".

E mentre in tutto il mondo cresce la tensione sulla crisi nucleare nordcoreana, l'Unione europea, per bocca dell'Alto Rappresentante per la Politica Estera, l'italiana Federica Mogherini fa sapere di voler inasprire le sanzioni contro Pyongyang.

"Proporrò ai ministri di lavorare nei prossimi giorni per inasprire le sanzioni autonome dell'Unione", ha detto parlando alla riunione con i ministri della Difesa e degli Esteri dell'Unione europea a Tallinn, in Estonia.

Intanto, Seul e Washington hanno dispiegato in Corea del Sud quattro lanciamissili Thaad (Terminal High-Altitude Area Defense), lo scudo antimissle americano come contromisura di difesa contro un eventuale attacco dal Nord.

Il premier giapponese Shinzo Abe e il presidente sudcoreano, Moon Jae-in incontratisi a Vladivostok all'East Economic Forum, hanno concordato di coordinare bilateralmente, e con gli Usa, una linea di pressione diplomatica per esortare Cina e Russia ad affrontare in modo più risoluto la minaccia nordcoreana e di chiedere all'Onu nuove e più dure sanzioni per aumentare la pressione su Pyongynag.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500