cerca

Ecco la prima scuola di intelligenza artificiale in Italia

Le immagini in esclusiva, è la sesta villa di Picampus

Roma, (askanews) - Questa è la prima scuola di intelligenza artificiale in Europa, che permette un corso completamente gratuito ma di altissimo livello. Un distretto di innovazione, una casa di talenti. Siamo entrati in anteprima nella sesta villa di Picampus immersa nel verde all'Eur, a Roma. Picampus è un venture capital e distretto di start-up, partito con la prima villa nel 2007 e giunto ora alla sesta villa.

Marco Trombetti è fondatore di Picampus: "Questa è la sesta villa di Picampus, stiamo espandendo il nostro campus - dove già lavorano circa 200 persone in innovazione - e con questa villa potremo arrivare a 250. Ma soprattutto questa villa rappresenta un passo in più importante perché sarà la sede della scuola di intelligenza artificiale e di creatività".

In queste stanze lavoreranno numerose start-up e aziende che impiegano intelligenza artificiale e innovazione.

E' qui che avrà sede la scuola che sarà ufficialmente inaugurata il 15 settembre: "La scuola è totalmente gratuita per gli studenti, abbiamo inventato un nuovo modello di business in cui sono le aziende - quando hanno un problema di intelligenza artificiale - a sponsorizzare gli studenti. Il vantaggio per quest'ultimo è che lavoreranno su problemi veri e interessanti, dati dalle migliori corporate del mondo".

"E' una nuova scuola che mette insieme l'intelligenza delle macchine e la creatività umana, sono due elementi che pensiamo siano elementi chiave per le aziende del futuro, saranno composte da forte creatività degli umani ma tanta intelligenza artificiale".

Un ambiente dove è possibile concentrarsi, stimolare il cervello e progettare il futuro. "In Picampus ospitiamo solo ed esclusivamente i nostri investimenti, in totale abbiamo 31 investimenti, di questi circa 20 sono qui nel campus. Continueranno a crescere, circa 8 all'anno. Queste aziende hanno raccolto in totale circa 50 milioni di investimenti e credo che si stanno avvicinando a capitalizzare quasi un miliardo di euro di valore".

I settori di intervento? "Andiamo dai viaggi, alla cura del cancro, ai sistemi di delivery di cibo a domicilio con dei robot, o i droni con guida autonoma, o il ragazzo che ha fatto l'autopilota per Tesla che sta effettuando una nuova azienda per autopilota, Level 5".

C'è anche una vecchia stanza segreta, che ora è diventata la stanza per progettare il futuro.

Marco Trombetti è presidente anche di Tech Tour 2017 che si tiene a Roma l'11 e il 12 settembre: un evento dove sono state selezionate le migliori 28 start-up italiane da sottoporre agli investitori internazionali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500