cerca

Rohingya in fuga da Myanmar: 300mila in Bangladesh in 15 giorni

I campi profughi non possono più accogliere nuovi arrivi

Daqqa (askanews) - Quasi 300mila persone esponenti della minoranza musulmana Rohingya, nel mirino di nuove violenze a Myanmar, si sono trasferite in Bangladesh negli ultimi 15 giorni.

I più si danno alla fuga a piedi o in barca lungo i 278 chilometri di confine tra Myanmar e Bagladesh, per un quarto costituito dal fiume Naf.

I campi per profughi nei pressi della frontiera ospitavano già 300mila Rohingya prima delle nuove violenze e i nuovi arrivati si ritrovano a doversi sistemare all'aperto, senza un riparo dalle piogge monsoniche. L'agenzia Onu per i rifugiati ha chiesto al Bangladesh di predisporre nuovi alloggi per assistere questa popolazione in fuga.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500