cerca

Salone Francoforte, BMW: serve libero mercato anche dopo Brexit

Ian Robertson: "Cercare una soluzione al problema"

Francoforte (askanews) - La Brexit potrebbe avere conseguenze anche sul mercato dell'auto, per questo dal Salone di Francoforte Ian Robertson, responsabile vendite mondiale della Bmw, lancia un appello ai governi affinché trovino una soluzione per permettere la libera circolazione delle merci e dei servizi.

"Molti dei componenti che vengono assemblati nel Regno Unito provengono da altri paesi d'Europa. Nei prossimi mesi ed anni vedremo cosa succederà con i negoziati, spero venga riaffermato il principio di libera circolazione senza dazi doganali", ha spiegato il manager del colosso tedesco, che alcuni mesi fa ha annunciato che la Mini tre porte elettrica verrà prodotta nello stabilimento di Oxford, nonostante pesi l'incognita dell'uscita di Londra dall'Europa.

"La nostra posizione è chiara, abbiamo bisogno che gli stati prendano una posizione chiara, che ci sia la libera circolazione dei beni e dei servizi. Negli anni scorsi era così, poi il referendum ha cambiato le cose, spero che ora si trovi una soluzione al problema" ha concluso Ian Robertson.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500