cerca

Dalla moka all'espresso: Lavazza inaugura il primo store a Milano

Un viaggio a 360 gradi nel mondo del caffè

Milano (askanews) - Dalla moka all'espresso, passando per le creazioni di food design: protagonista assoluto è il caffè, nelle sue mille anime. Parliamo del nuovo flagship store di Lavazza a Milano, nella centralissima piazza San Fedele a pochi passi dal teatro alla Scala. Nei suo 200 metri quadrati, la prima "caffetteria gastronomica" gestita direttamente dal gruppo torinese offre ai clienti un vero e proprio viaggio nel mondo della bevanda amara, proponendo un'offerta articolata, che spazia dal caffè al volo all'aperitivo, dalla pausa salata alla degustazione. Gloria Bagdadli, global head of marketing retailing di Lavazza

"Il progetto, nato proprio dal pensiero della famiglia Lavazza, desidera mettere in scena e far vivere al cliente finale una esperienza caffè a 360 gradi, che vede diverse aree che partono dalla caffetteria tradizionale, allo slow coffee al coffee design elemento distintivo di questo luogo".

Quando si parla di slow coffee bisogna pensare all'incontro di culture diverse del caffè, che contempla la familiare moka, con una preparazione certosina studiata da Lavazza, la nordica chemex o la rinfrescante cold-brew. L'offerta gastronomica invece rivitalizza il rapporto con i fratelli Adrià nato nel 2002, quando Ferran inventò per il gruppo il primo caffè solido della storia. Questa volta è toccato al fratello Albert curare i piatti inseriti nel menù. Non è da meno, quanto a ricercatezza, anche la caffetteria tradizionale, con la miscela di pregiate origini biologiche Alteco e la special edition Kafa. C'è poi un angolo che è un omaggio alla storia di Lavazza, alla drogheria di via San Tommaso a Torino dove tutto ebbe inizio: il fresh roasted.

"Direttamente di fronte al cliente noi tosteremo il prodotto, lo macineremo e su blend esclusivi per questo punto vendita sleezionati all'origine dalla Lavazza e venduti solo in questa flagship".

Pensato per questo store è infatti il blend "San Fedele", una miscela di tre origini (Etiopia, Guatemala ed El Salvador) che omaggia la città di Milano, scelta come prima tappa di un percorso di sviluppo degli store che coinvolgerà le capitali dei principali mercati esteri di Lavazza. Cifra distintiva di questa caffetteria è anche l'arredo firmato dallo studio internazionale JHP, che accanto alla scelta dei materiali e dei colori ispirati al mondo del caffè ha un elemento distintivo, il lampadario:

"Lo chandelier è una cascata di 640 chicchi di caffè illuminati con i led intervallati da piccole gocce blu che indicano il colore di Lavazza".

Chissà che l'arrivo di una caffetteria Lavazza a Milano non sia la risposta all'italiana, giocata d'anticipo, all'apertura del primo Starbucks proprio all'ombra della Madonnina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni