cerca

Lavorare nel fitness? La formazione passa dal centro commerciale

Un progetto di valorizzazione sociale al Globo di Busnago (MB)

Busnago (askanews) - Tredici milioni di visitatori all'anno, 190 negozi e 1600 impiegati. Sono i numeri da tripla A del centro commerciale Globo di Busnago, in Brianza. Grazie a Globo la voce "impiegati" in Brianza potrebbe crescere. Al centro commerciale è stata infatti presentata una inziativa a sfondo sociale, la Globo Academy, che offrirà a 10 persone un corso di formazione per il rilascio del diploma da Personal Trainer Professional da usare per trovare un lavoro. Il direttore del centro commerciale Globo, Ben Chiurlo: "Global Academy nasce dalla volontà di dare la possibilità a chi vuole rimettersi in gioco, anche fino ai cinquant'anni, di trovare un posto di lavoro. Offriamo un corso di formazione finanziato dal centro commerciale con cui dare la possibilità a qualcuno di rientrare nel mondo del lavoro, in questo caso come trainer professional e personal trainer".

La selezione è aperta a uomini e donne fra i 25 e i 50 anni disoccupati, o alla ricerca di un primo impiego o di un nuovo lavoro, residenti nelle province di Monza e Brianza, Bergamo, Lecco e Milano. Dopo un test on line a risposta multipla, entro il 21 ottobre, verranno selezionati 30 candidati. Questi dovranno affrontare una prova pratica di abilità il 15 novembre.

I 10 più meritevoli potranno accedere al corso di 8 lezioni che si terrà negli spazi del Centro e nella palestra New Energy Club Premium presente nel centro stesso. Superando l'esame finale, i partecipanti otterranno il Diploma di Personal Trainer Professional che consentirà loro di proporsi come liberi professionisti o in tutte le strutture sportive e le palestre del territorio nazionale. Il primo classificato avrà inoltre l'opprtunità di un tirocinio all'interno di Globo. A gestire la formazione dei candidati sarà Csen Monza e Brianza, un'organizzazione da sempre attenta all'inclusione sociale, come ha sottolineato, il presidente provinciale Delia Piralli: "Csen è il primo ente di promozione sportiva in Italia e oltre alla promozione dello sport ha come finalità anche quella di collaborare nel sociale. Oggi sappiamo che la prima problematica che esiste nel nostro paese è quella lavorativa. Csen dà la possibilità a tanti giovani attraverso lo sport di avere quella dignità esistenziale e sociale che altrimenti non avrebbero".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500