cerca

In Sardegna l'oasi dei gatti di Su Pallosu

Fra mare e giardino da colonia a sito turistico

Oristano, (askanews) - L'oasi più famosa dei gatti sardi è a Su Pallosu in provincia di Oristano. Arriviamo a sotto la pioggia, ma i gatti non si fanno spaventare. Questa colonia felina è diventata un fenomeno turistico. Ospita oltre 50 gatti fra giardino e spiaggia: a curarli Andrea Atzori e la moglie Irina

"Tanti decenni fa i pescatori hanno pensato di prendere gatti dai paesi dell'interno e portarli qua. Oggi di questi gatti c'è un nucleo storico che è nato e cresciuto qua: tutti gli altri sono stati abbandonati qua", spiega Atzori. "I gatti oggi sono tutti microcippati, sterilizzati e vaccinati; questo siamo riusciti a fare con tanta fatica e tanto impegno".

Atzori li conosce uno ad uno e li chiama per nome. La visita si snoda fra i gatti e un piccolo museo di reperti archeologici e marini e non solo: Su Pallosu è stata anche set di vari film.

L'oasi ha vinto anche una guerra con l'amministrazione locale che per anni ha cercato di cacciarli. "Siamo stati così bravi da ottenere un decreto presidenziale e dopo l'iter del consiglio di Stato che ha accolto il nostro ricorso abbiamo cancellato una delibera del Comune che voleva cacciare i gatti da qua. Una vicenda che è andata su tutti i media nazionali e non solo" racconta Atzori.

Lasciamo Giancarlo, Frida, Lello e gli altri gatti. Su Pallosu ha persino una pagina su tripadvisor

piena di buone recensioni. Miracoli gatteschi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500