cerca

A Roma sette chef per una cena solidale per Amatrice

A un anno dal terremoto, fondi per formazione studenti

Roma, (askanews) - Una grande cena a Roma per raccogliere fondi per un progetto di formazione destinato agli studenti dell'alberghiero di Amatrice. A organizzare "Sette chef per Amatrice" è l'associazione italiana Ambasciatori del Gusto, di cui Cristina Bowerman, chef stellata dell'Hostaria Glass, è presidente:

"Il 2 ottobre ci sarà all'Open Colonna una grande festa per Amatrice. Ci saranno 7 chef, 14 mani, che interpreteranno la Amatriciana". Il ricavato andrà interamente a un progetto di formazione ad Amatrice. I sette chef sono tra i migliori esponenti della ristorazione italiana: Paolo Brunelli, i fratelli Salvo, Martina Caruso, Pietro Leeman, Bartolini e ovviamente il padrone di casa Antonello Colonna".

"Siamo molto contenti di questa bellissima cena. Il 100% del ricavato andrà al progetto di formazione per gli studenti dell'alberghiero di Amatrice che, nonostante siano passati molti mesi, ormai siamo oltre l'anno, non ha ancora ricevuto i fondi adeguati per la ricostruzione. Essendo così coinvolti non soltanto dal punto di vista umano ma anche professionale, abbiamo deciso che questo fosse un progetto importante al quale aderire".

Durante la cena i sette chef reinterpreteranno la Amatriciana dall'antipasto al dolce, anche in vista della sua candidatura a patrimonio Unesco: ci sarà la classica Amatriciana, ma anche quella vegana, gli arancini, la pizza e persino il gelato. Il costo è di 50 euro a persona:

"Quella è una indicazione di prezzo. L'appello è 'se potete date di più'. Inoltre i bambini sotto gli otto anni entrano gratis e speriano che così si invoglino i genitori a venire a provare le prelibatezze di questi chef, e soprattutto a farlo per una buona causa".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni