cerca

'Ndrangheta in Lombardia: 24 arresti, c'è anche sindaco Seregno

Emersi rapporti tra politica, imprenditori e criminalità

Milano, (askanews) - Maxi operazione contro la 'ndrangheta nelle province di Milano, Monza e Brianza, Como, Pavia e Reggio Calabria. Il blitz dei carabinieri di Milano, scattato alle prime ore dell'alba di martedì 26 settembre, ha portato a 24 arresti (21 in

carcere e 3 ai domiciliari) tra cui il sindaco di Seregno, Edoardo Mazza, e a 3 provvedimenti interdittivi. Le accuse contestate a vario titolo dai pm della Dda di Milano e dai colleghi della procura di Monza sono associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi, lesioni, danneggiamento (tutti aggravati dal metodo mafioso), associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio, corruzione per un atto d'ufficio, abuso d'ufficio, rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio e favoreggiamento personale.

L'indagine, partita come costola della più vasta operazione

"Infinito" sempre firmata dalla Dda di Milano, ha portato alla

luce rapporti tra mondo politico, imprenditoriale e criminalità

organizzata.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni