cerca

Di Maio: sul costo del lavoro serve una manovra choc

"Per permettere a imprese e a studi professionali di assumere"

Torino (askanews) - "Sul costo lavoro serve una manovra choc, per dare la possibilità alle imprese e agli studi professionali di cominciare di nuovo ad assumere e di creare economia, per dare nuovo gettito fiscale, abbattere il debito e permettere nuovi investimenti per ridurre ancora il costo del lavoro". Lo ha detto il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, al Festival del lavoro di Torino. "Facciamo un po' di deficit produttivo - ha aggiunto il candidato premier del M5s - investiamo nell'abbassamento del costo del lavoro e nei settori ad alto moltiplicatore e così rimetteremo in moto l'economia".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni