cerca

Catalogna, la donna a cui la polizia spagnola ha spezzato le dita

La testimonianza di Marta: "Mi toccavano i seni e ridevano"

Roma, (askanews) - Buttata giù dalle scale dalla polizia spagnola, che le ha anche spezzato le dita: è successo a Marta, una ragazza catalana sgomberata insieme ad altre decine di persone dall'Institut Pau Claris di Barcellona. Nelle immagini, circolate via social e sui media catalani, l'aggressione e poi la testimonianza della vittima.

"Laura ascoltami bene, ditelo a tutti: io stavo difendendo degli anziani, con le mani in alto, perché hanno picchiato anziani e bambini, mi hanno presa, buttata giù dalle scale, mi hanno spezzato le dita della mano apposta, uno per uno, per le scale, mi hanno toccato i seni e ridevano, e malgrado il fatto che la gente registrasse immagini. Ditelo, Laura, dite cosa stanno facendo che tutti lo sappiano: mi hanno spezzato le dita, per fare questo ci vuole proprio cattiveria, tanta cattiveria".

"Mi hanno buttata giù dalle scale e mentre lo facevano, oltre ad aggredirmi mi hanno preso le dita della mano e me le hanno spezzate apposta. Poi mi hanno buttata fuori a calci".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni