cerca

Nobel, Prodi (Virgo): si è aperta nuova era esplorazione Universo

Il coordinatore analisi dati Virgo: eccezionale contributo Italia

Roma, 3 ott. (askanews) - "Beh oggi è una giornata grandiosa. E' un riconoscimento incredibile che abbiamo ricevuto. Lo speaker del Premio Nobel ha esplicitamente citato, oltre ai tre ricercatori americani che hanno conseguito il premio, il fatto che era un premio dato alle scoperte della Ligo-Virgo collaboration. Quindi noi come collaborazione Virgo siamo riconosciuti a tutti gli effetti membri di questa scoperta e partecipanti a questo incredibile giorno".

Non fa nulla per nascondere l'entusiasmo per l'annuncio del Nobel per la fisica all'osservazione delle onde gravitazionali Giovanni Prodi - del Dipartimento di Fisica dell'Università di Trento, coordinatore del gruppo di analisi dei dati di Virgo - presente con altri scienziati nella sede dell'Infn per seguire in diretta l'annuncio dell'Accademia di Stoccolma.

"E' stata una scoperta incredibile - prosegue - in cui gli italiani e in particolare noi dell'analisi dei dati di Virgo ha contribuito in modo eccezionale perché siamo stati i primi a riconoscere questo segnale, molto strano, che ha sorpreso il mondo, di buchi neri troppo massicci rispetto a quello che si pensava prima, facendo scorpire nuovi aspetti della fisica dei buchi neri. Soprattutto dimostrando che era diventato possibile aprire un'esplorazione sull'Universo assolutamente impossibile prima".

"E' una specie di organo di senso - aggiunge - che abbiamo dato all'umanità che prima non c'era. E' una rivoluzione maggiore, nella mia opinione, di quella che fu la costruzione del telescopio di Galileo perchè stiamo veramente aprendo un orecchio che non avevamo prima. Ci stiamo aprendo - conclude - a informazioni che l'Universo inviava e che noi non eravamo assolutamente in grado di decifrare e registrare".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni