cerca

Il nuovo cd di Roy Paci "Valelapena": amore atto rivoluzionario

Con gli Aretuska, un suono globale 2.0, produttore Dani Castelar

Roma, (askanews) - Anticipato dai brani "Tira" e "Revolution", è finalmente uscito "Valelapena" (Etnagigante/Artist First), nuovo album di Roy Paci e Aretuska. In occasione della tappa romana dell'instore tour abbiamo intervistato il cantautore e trombettista siciliano:

"Valelapena sì, perché è una fatica ben ricompensata dal fatto che abbiamo ottenuto ciò che volevamo - ha spiegato Roy Paci, in un'intervista ad Askanews - è un disco come se fosse un 2.0 di suono globale, sono tornato a farmi contaminare a mischiare suoni e anche atmosfere anche nuove e innovative rispetto a quello che era già il grande calderone musicale della famiglia Aretuska".

"Uno degli elementi importanti di questo rinnovamento è stato Dani Castelar, il produttore che ho coinvolto nell'operazione - ha proseguito - Dani Castelar è stato produttore e lo è ancora di Paolo Nutini, ha prodotto album della portata di Rem, Michael Jackson".

Nel video di Revolution un'ambientazione molto ricercata, che è finita anche sulla copertina del disco:

"Sì questo qui è un posto meraviglioso che si trova a Monopoli ed è un ipogeo che sta all'interno di questa masseria Spina - ha rivelato, sottolineando - Un luogo incredibile mi sono immaginato questo posto per tante cose: io che vedevo la luce, fuori da una caverna, io che sto attraversando un momento, come è successo nella mia vita, difficile, ed esco e vedo la luce nelle cose".

Ci sono voluti tre anni per terminare "Valelapena", un disco che rivela un Roy Paci diverso:

"Dopo veramente un anno molto pesante che ho passato per problemi famigliari molto gravi, penso che l'amore diventi il miglior atto rivoluzionario".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500