cerca

Ue contro i big tecnologici Usa: aiuti illeciti a Apple e Amazon

Deferita l'Irlanda alla Corte Giustizia per aiuti da 13 miliardi

Bruxelles (askanews) - L'Unione Europea contro i colossi del web americani. Secondo l'Antitrust comunitario il Lussemburgo ha concesso vantaggi fiscali per 250 milioni di euro ad Amazon, mentre l'Irlanda è stata deferita alla Corte di giustizia europea per aiuti di Stato illeciti a favore di Apple stimati in 13 miliardi di euro. "La Commissione ha adottato una decisione che considera i vantaggi fiscali di Amazon illegali rispetto alle regole dell'Ue con il risultato che quasi tre quarti degli utili della società non sono stati tassati", ha spiegato Margrethe Vestager, commissario europeo alla concorrenza.

A seguito di un'indagine approfondita, avviata nell'ottobre 2014, la Commissione ha concluso che un ruling fiscale, emanato dal Lussemburgo nel 2003 e rinnovato nel 2011, ha ridotto le imposte versate da Amazon in Lussemburgo senza alcuna valida

giustificazione. La società di Jeff Bezos ha risolutamente respinto le accuse della Commissione europea, contestando di aver ricevuto agevolazioni fiscali illecite in Lussemburgo.

Quanto a Apple, oltre un anno fa, nell'agosto del 2016, la Commissione aveva concluso che le agevolazioni fiscali concesse dall'Irlanda all'azienda fondata da Steve jobs fossero illegali, perché avevano sostanzialmente consentito al gruppo di pagare meno tasse rispetto ad altre imprese.

"Ci rendiamo ovviamente conto che alcuni casi possono risultare più complicati di altri e siamo sempre pronti a fornire assistenza - ha sottolineato la Vestager - Ma i Paesi membri devono fare progressi sufficienti per recuperare queste somme. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di deferire l'Irlanda alla Corte di giustizia europea".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni