cerca

Catalogna indipendente, Puigdemont: pronti al dialogo ma risoluti

Il presidente catalano: re ha deluso, ora occorre una mediazione

Barcellona (askanews) - Sale la tensione tra la Catalogna e le massime istituzioni spagnole. Carles Puigdemont, il presidente della Catalogna, in un discorso televisivo ha attaccato il re di Spagna Felipe IV accusandolo di non essere imparziale dopo il suo discorso contro il referendum indipendentista catalano aggiungendo che il governo di Barcellona sarà aperto al dialogo ma anche risoluto nel perseguire i suoi obiettivi.

"Il re ha perso l'occasione di rivolgersi a tutti i cittadini a cui deve la corona e a quelli che la Costituzione gli impone di rispettare" ha detto Puigdemont. "Una Costituzione che gli conferisce un ruolo di mediatore che non ha mai inteso ricoprire e che ha rifiutato con durezza".

Il presidente della Catalogna ha poi assicurato che il governo catalano sarà sempre aperto al dialogo, rispettando tutte le posizioni, sempre impegnato a favore della pace ma anche estremamente risoluto.

"Stiamo seguendo un cammino tracciato democraticamente dalla volontà dei cittadini e questo dovrebbe essere compreso e rispettato invece che combattuto", ha aggiunto Puigdemont. "Non abbiamo ricevuto nessuna risposta a proposito delle opzioni di mediazione che abbiamo messo sul tavolo dei negoziati e ritengo che sia gravemente irresponsabile non considerare le esigenze avanzate da altre persone, sia all'interno sia all'esterno della Catalogna e cercare di risolvere il problema servendosi della polizia invece della politica" ha concluso il presidente catalano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni