cerca

Bebe Vio conduce La vita è una figata: "Ma resto un'atleta"

Il direttore di Rai1 la vorrebbe anche il prossimo anno

Roma, (askanews) - Biondissima, sorridente, abbigliamento casual, stivali alti e vestitino attillato. Arriva come una diva, Bebe Vio, alla conferenza stampa per presentare il suo primo programma televisivo, in qualità di conduttrice, "La vita è una figata!", realizzato per Rai che andrà in onda dall'8 ottobre per sei puntate la domenica pomeriggio alle 17.45.

La campionessa paralimpica si misura così con un mondo nuovo, quello della tv.

"E' stata un'esperienza bellissima, quando me l'hanno detto non volevo crederci, l'ho preso tutto come un gioco. All'inizio è stato difficile. L'inizio è stato molto crudo, non avevo studiato niente, ma il programma è proprio così, tutto scialla. La cosa bella è che sono io ad avere la curiosità ad avere la persona davanti".

Nel corso dei sei appuntamenti, Bebe Vio accoglierà nella propria casa persone comuni e personaggi del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, che racconteranno la propria storia. Con lo stile inconfondibile dell'atleta paralimpica: solare, curioso, divertente, a tratti irriverente.

Ma quando si chiede a Bebe Vio quale è il suo sogno e come ha vissuto questa esperienza televisiva, lei risponde: "Non sono fatta per esser conduttrice, ho fatto un sacco di gaffe, forse ho detto anche qualche parolaccia, ma è stato bello, è stato un gioco. Un bel gioco, ma pur sempre un gioco".

"Ricordiamoci che sono un'atleta, va bene fare il programma, va bene tutto. Ma vivo per lo sport".

Il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, ha lanciato una stoccata alla concorrenza: "Sarà per me molto emozionante e bello vedere la domenica pomeriggio, in quella collocazione, "La Vita è una figata", e vedere quello che c'è altrove, in tv, in quello stesso momento".

E poi ha proseguito: "Lancio subito questo invito: se in tutti questi impegni prioritari, Bebe avesse tempo e voglia di ripetere con noi questa esperienza, lo dico subito, fin da ora, prima che il programma vada in onda, mi piacerebbe andare avanti con questa esperienza".

Ma da Bebe Vio c'è prudenza: "Non voglio pensare a un anno prossimo, te lo dico subito stai tranquillo, adesso devo pensare alle mie cose". Infine, una battuta anche su un eventuale fidanzato: "Ma dai, ma scusa anche se fosse, ma lo vengo a dire in televisione?".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni