cerca

Due italiani non esultarono per la riunificazione tedesca

Riferimento ad Andreotti e a Ingrao dell'ex presidente Gauck

Roma, (askanews) - Due italiani non hanno esultato per la caduta del muro di Berlino. Ad affermarlo è stato il presidente emerito della Repubblica federale tedesca, l'ex pastore protestante Joachim Gauck, 77 anni, l'ospite d'onore di Villa Almone, la residenza dell'ambasciatrice tedesca in Italia Susanne Wasum Rainer, in occasione della Festa dell'Unità tedesca, che celebra la riunificazione delle due Germanie (il 3 ottobre 1990). Tra i due c'è sicuramente l'ex leader democristiano Giulio Andreotti che dopo la caduta del muro di Berlino disse "Amo talmente tanto la Germania che ne preferivo due", frase poi diventata celebre. Il secondo è probabilmente Pietro Ingrao che anche dopo le prime elezioni nelle Germanie riunificate continuò a criticare la "vendita alla Nato" di un pilastro dell'ex blocco sovietico.

Nel suo intervento davanti ai numerosi invitati, tra cui il presidente emerito Giorgio Napolitano ha affermato:

"Mi vengono anche in mente due italiani che conosco che non si sono rallegrati per l'Unità tedesca - ha affermato senza fare nomi, sottolineando - Ma ciò non ha tolto nulla al fatto che l'Italia assieme a tutti gli altri popoli ha preso parte a questo processo che ha portato anche all'avvicinamento e all'unificazione dell'Europa".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500