cerca

Asia Argento: anche io "abusata" da Harvey Weinstein

Gwyneth Paltrow e Angelina Jolie tra le accusatrici

Hollywood (askanews) - Si allarga lo scandalo sessuale che ha coinvolto il noto produttore cinematografico americano Harvey Weinsntein. Anche l'attrice italiana Asia Argento ha rivelato al New Yorker di essere stata "abusata" dal re Mida di Hollywood. In un lungo articolo, scritto da Ronan Farrow, figlio dell'attrice Mia Farrow e di Woody Allen, Asia Argento ha raccontato cosa successe nella camera dell'hotel du Cap-Eden-Roc, sulla Riviera francese nel 1997. Aveva 21 anni quando fu invitata dal produttore a una festa organizzata dalla Miramax. Una volta nella camera dell'hotel, però, scoprì di essere l'unica ospite.

Chiese di fargli un massaggio, ha raccontato, poi le sollevò la gonna e la costrinse a subire un rapporto orale.

"Mi sono sentita in colpa per anni - ha confessato l'attrice italiana - perché se fossi stata più forte, forse avrei potuto dargli un calcio e scappare via. Ma non l ho fatto. Ero terrorizzata dall'idea che potesse distruggere la mia carriera".

La cosa andò avanti e tra i due iniziò una relazione saltuaria che durò cinque anni. Nel film della Argento Scarlet Diva, un grosso produttore costringe una attrice prima a fargli un massaggio, poi a subire un rapporto orale. Molte donne la chiamarono: in quella scena avevano riconosciuto il modus operandi di Weinstein.

Asia Argento è soltanto l'ultima attrice ad aver denunciato i comportamenti di Weinstein. In precedenza anche Gwyneth Paltrow e Angelina Jolie hanno accusato di molestie sessuali il produttore cinematografico che ora, lasciato dalla moglie e "licenziato" dalla società che lui stesso ha contribuito a fondare, la "The Weinstein Co.", si è chiuso nel suo silenzio e si è rivolto a una clinica per la cura delle dipendenze sessuali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni