cerca

CHOC A TOKYO

Orrore in Giappone, 9 cadaveri in una casa: 2 decapitati

Il presunto omicida sarebbe un ragazzo di 27 anni reo confesso

La polizia giapponese ha scoperto i cadaveri di 9 persone, 8 donne e un uomo, 2 dei quali decapitati, in un appartamento a Zama, nella prefettura di Kanagawa, alla periferia di Tokyo. Le due teste mancanti sono state rinvenute in un frigorifero all'ingresso, mentre i resti delle vittime erano sistemati all'interno di alcune casse. Arrestato un giovane di 27 anni che risiedeva nell'appartamento, reo confesso di essere l'autore della strage. Avrebbe sezionato i corpi delle vittime nel bagno con una sega, dopo averle uccise.

Le indagini erano partite dalla scomparsa di una donna di 23 anni; seguendo una pista che collegava la ragazza al carnefice, gli inquirenti sono arrivati nella casa degli orrori dove hanno fatto la macabra scoperta. Stando ai primi elementi, sembrerebbe che la giovane vittima e il suo presunto carnefice fossero entrati in contatto su un sito web frequentato da aspiranti suicidi. La ragazza aveva pubblicato un post in cui diceva di star cercando "qualcuno disposto a morire con lei". La vittima era scomparsa dal 21 settembre 2017 e suo fratello maggiore aveva informato la polizia che, esaminando i filmati di alcune telecamere di sicurezza, ha trovato immagini dei due che si allontavavano insieme.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni