cerca

Spagna, spiccato mandato d'arresto europeo contro Puidgemont

Procura federale belga intende studiarlo

Madrid (askanews) - La Spagna ha lanciato un mandato di arresto europeo contro Carles Puigdemont. Il presidente catalano destituito, che si trova a Bruxelles, è stato convocato dalla magistratura per rispondere del suo ruolo nel progetto indipendentista per la Catalogna.

Il giudice madrileno incaricato di istruire il processo ha emesso un mandato per "ribellione, sedizione, distrazione dei fondi pubblici e disobbedienza all'autorità".

Cauta la procura federale belga, che ha confermato di aver ricevuto il mandato di arresto e intende "studiarlo". Il mandato prende di mira Puigdemont e quattro suoi "ministri" che hanno trovato rifugio in Belgio, quando dovevano essere ascoltati dal magistrato con altri tredici membri dell'ex esecutivo catalano e sei membri dell'ufficio del parlamento regionale.

A Barcellona si è tenuta intanto l'ennesima manifestazione, questa volta per chiedere il rilascio dei ministri regionali della Generalitat arrestati in Catalogna.

"Il governo catalano è stato eletto democraticamente - ha detto un francese residente a Barcellona - sono accusati di sedizione, parola che contiene una nozione di violenza. Ma non c'è mai stata violenza, i catalani hanno solo fatto manifestazioni pacifiche".

Puigdemont va intanto avanti per la sua strada. Il presidente catalano destituito da Madrid ha dichiarato da Bruxelles di essere "disposto a essere candidato" alle elezioni del 21 dicembre in Spagna, anche se questo comporterà fare campagna elettorale dall'estero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500