cerca

Manovra, Bonaccini: serve compromesso equilibrato col Governo

Mancano i fondi per il contratto della sanità pubblica

Roma, (askanews) - Sulla manovra le Regioni "non si fasceranno la testa" e cercheranno "fino all'ultimo di riuscire ad ottenere un ragionevole ed equilibrato compromesso" col Governo. A spiegarlo è stato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, uscendo dalla riunione dei governatori che ha esaminato la legge di bilancio.

"Noi al momento non siamo nella possibilità di dare un parere favorevole - sottolinea Bonaccini - però chiederemo che si possa rinviare di una settimana perché, come è accaduto negli altri anni, alla fine si è sempre riusciti a trovare un ragionevole accordo.

"Mi auguro - prosegue il presidente dell'Emilia Romagna - che anche questa volta il Governo ci ascolti perché abbiamo da un lato la necessità di recuparare alcuni centinaia di milioni di euro riequilibrio per coprire i costi dell'extra sanità e poi ci sono tutte le questioni a partire dal tema del contratto dei lavoratori della sanità pubblica. In questi casi bisogna non fasciarsi la testa, lavorare sodo e cercare nella trattativa fino all'ultimo di riuscire ad ottenere quello che immaginiamo possa essere un ragionevole ed equilibrato compromesso".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni