cerca

Boschi: intesa con Regioni, aumentano fondi centri anti-violenza

In legge stabilità previsto aumento risorse per prossimo biennio

Roma, 10 nov. (askanews) - Il Governo e le Regioni hanno raggiunto un'intesa in Conferenza Stato-Regioni sul riparto dei fondi (12,7 milioni di euro) destinati a sostenere l'attività dei centri anti violenza e delle case rifugio. Fondi che cresceranno fino a 33 milioni di euro nel 2018 e a 34 milioni nel 2019 grazie alla misure contenute nella legge di stabilità.

A spiegarlo è stata la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, uscendo dalla Conferenza al ministero per gli Affari regionali.

"Le Regioni ci hanno dato parere favorevole e le ringrazio per questa disponibilità - ha spiegato Boschi - E' l'ultimo passaggio di un lavoro portato avanti in questi mesi, attraverso la cabina di regia contro la violenza sulle donne insieme alle Regioni, e porta al riparto di 12,7 milioni di euro per i centri anti violenza e le case rifugio per il 2017 con un aumento delle risorse rispetto all'anno precedente".

"Soprattutto - ha aggiunto la sottosegretaria Boschi - credo sia da valutare molto positivamente il fatto che nella legge di bilancio siano stati previsti ben 33 milioni di euro per il 2018 e 34 milioni di euro per il 2019 sempre per finanziare politiche di contrasto alla violenza sulle donne. Un passaggio importante, significativo, siamo al lavoro con le Regioni per individuare criteri trasparenti, efficienti di utilizzo delle risorse e di rendicontazione. Quindi non posso che apprezzare il lavoro che insieme stiamo facendo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni