cerca

Vertice Apec, Trump: basta abusi nei rapporti commerciali

Nessun incontro tra presidente Usa e Putin a margine del summit

Danang, Vietnam (askanews) - Gli Stati Uniti non tollereranno più abusi nei rapporti commerciali. "Non permetteremo più di essere sfruttati. Metterò sempre prima gli Stati Uniti e voi dovreste fare altrettanto con i vostri Paesi", lo ha detto il presidente americano, Donald Trump nel discorso tenuto poco dopo il suo arrivo in Vietnam davanti ai leader del vertice Apec, la Cooperazione economica Asia-Pacifico.

"Quello che non faremo - ha detto - è far parte di grandi accordi che ci legano le mani e ci obbligano a rinunciare alla nostra sovranità, rendendo praticamente impossibile la loro attuazione. Faremo, invece, scambi sulla base del rispetto e di vantaggi reciproci".

Trump ha denunciato anche il "furto" della proprietà intellettuale, difendendo gli interessi commerciali degli Stati Uniti davanti ai leader del vertice. "Affronteremo queste pratiche distruttive di costringere le imprese a cedere la loro tecnologia e costringerle a joint venture in cambio dell'accesso al mercato", ha detto senza puntare il dito contro alcun Paese preciso anche se, in passato, aveva accusato chiaramente la Cina di tali infrazioni.

Contrariamente a quanto ipotizzato in precedenza, c'è incertezza invece, sull'incontro tra Trump e il presidente russo Vladimir Putin a marigine del vertice in Vietnam. La Casa Bianca ha negato la possibilità di un bilaterale a causa di un problema di agenda nel programma di Trump, mentre il consigliere del Cremlino Yury Ushakov aveva detto che la riunione avrebbe avuto luogo il 10 novembre in Vietnam.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500