cerca

Stragi Parigi, omaggio della Francia alle vittime del 13 novembre

La cerimonia commemorativa delle stragi di due anni fa

Parigi (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron, accompagnato dalla moglie Brigitte, ha aperto allo Stade de France, una serie di omaggi alle vittime degli attentati del 13 novembre 2015 che causarono 130 morti a Parigi e Saint Denis. Il capo dello Stato è arrivato poco dopo le nove al grande stadio di Saint Denis, nella banlieue parigina, il primo dei sei luoghi teatro degli attacchi dove si è tenuta una cerimonia silenziosa in presenza delle famiglie delle vittime.

Macron, accolto dal sindaco di Saint-Denis, Laurent Russier, ha deposto una corona di fiori davanti a una targa commemorativa dove compare il nome di Manuel Dias, sola vittima delle esplosioni che avvennero attorno allo stadio dove si stava disputando la partita Francia-Germania.

E' stato osservato un minuto di silenzio, in presenza di vari ministri e autorità locali, poi Macron e la moglie hanno stretto la mano ai familiari di molte vittime, prima di ripartire in auto verso i ristoranti e e bar di Parigi colpiti dalla strage jihadista: Le Carillon, Le Petit Cambodge, La Bonne Bière, il Comptoir Voltaire, la Belle Equipe e infine la sala da concerti Bataclan. Presente nelle varie tappe commemorative anche l'allora presidente della Repubblica francese, Francois Hollande.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500